Pescia si sviluppa lungo le rive dell’omonimo torrente, elemento naturale che divide in due la città.
Sulla riva destra si trova quello che nel medioevo era il centro della vita pubblica con il Palazzo del Podestà, i Torrioni e Piazza Mazzini. Sulla riva sinistra è invece raccolto il centro religioso con il complesso del Duomo dedicato a Santa Maria Assunta e la Porta Fiorentina.

Le due sponde sono collegate da diversi ponti che a colpo d’occhio conferiscono alla città un’aspetto molto piacevole, in armonia con le acque del torrente.

Fanno parte del comune anche numerosi piccoli borghi medievali situati sulle prime propaggini montuose dell’Appennino Tosco-Emiliano, immediatamente a nord della città. Per la loro particolare architettura e storia sono soprannominati le “Dieci Castella”. Si tratta di paesi molto suggestivi, ormai di importanza marginale, ma con un forte senso di appartenenza al territorio e di comunità. Il loro territorio è ideale per escursioni in mountain bike.